Per la mia Scuola

Prof. Walter Galli - Docente di Sostegno dell' I.C. "Paolo Stefanelli"
Sc. Sec. di 1° grado - Sedi: Amici-Di Meglio (Via Bellingeri) e Via Taverna - Roma.

 

"Tendere verso il progressivo venir meno del sostegno diretto

 in favore di un sostegno al progetto".

ANDREA CANEVARO

IN PRIMO PIANO

«La cosa importante è mettere a fuoco il centro della questione, come sempre.
E il centro sono i ragazzi. Non è recuperare il “trimestre perso",
ma riattivare la motivazione, il desiderio.

 

                                             Nella sezione: MOTIVARE AD APPRENDERE - 1. Perché
                                         
Il dopo-lockdown e la dispersione scolastica implicita

Non ci si può sottrarre all'analisi dei nuovi bisogni formativi

e alla riflessione sui mezzi più opportuni per soddisfarli.

Ogni docente, nell'esplicazione delle proprie funzioni, può cambiare,

con piccoli ma decisivi fatti, la propria prassi didattica.

Un educatore che voglia formarsi e formare in chiave di ricerca deve,

però, essere disposto a vincere la forza della prassi.

 

                                                              Nella sezione: FARE RICERCA - 3. Dispense

                                                                           La strategia della ricerca a scuola

 

Nella realtà globalizzata e nel mondo informatizzato in continua e rapida evoluzione in cui viviamo, la lezione erogativa, chiusa, appare legata ad altre realtà e ad altri tempi e non funziona: le conoscenze cambiano in continuazione

e siamo sommersi dal diluvio informazionale. Dobbiamo decidere che cosa salvare e mettere nell’“arca”, e intraprendere la strada dell’individuazione dei nuclei fondanti delle discipline e abbandonare quella dei programmi pletorici.

La conoscenza non è immagazzinamento passivo di informazioni,

ma è costruzione, elaborazione attiva delle informazioni attraverso l’impegno

di una pluralità di canali sensoriali, è messa in relazione delle nuove conoscenze con gli schemi mentali già posseduti, è padronanza dei concetti con il supporto degli organizzatori grafici della conoscenza:

è imparare attraverso le discipline e non le discipline.

 

                                                         Nella sezione: FARE INCLUSIONE - 2. Dispense

                                                                               QR n. 25 La didattica inclusiva

Canale You Tube della nostra Sede: