Per la mia Scuola

Prof. Walter Galli - Docente di Sostegno dell' I.C. "Paolo Stefanelli"
Sc. Sec. di 1° grado - Sedi: Amici-Di Meglio (Via Bellingeri) e Via Taverna - Roma.

 

"Tendere verso il progressivo venir meno del sostegno diretto

 in favore di un sostegno al progetto".

ANDREA CANEVARO

Comunicare il proprio stato d'animo ai tempi della mascherina

MI SENTO.pdf
Documento Adobe Acrobat 252.2 KB

IN PRIMO PIANO

«La cosa importante è mettere a fuoco il centro della questione, come sempre.
E il centro sono i ragazzi. Non è recuperare il “trimestre perso",
ma riattivare la motivazione, il desiderio.

 

                                             Nella sezione: MOTIVARE AD APPRENDERE - 1. Perché
                                         
Il dopo-lockdown e la dispersione scolastica implicita

Non ci si può sottrarre all'analisi dei nuovi bisogni formativi

e alla riflessione sui mezzi più opportuni per soddisfarli.

Ogni docente, nell'esplicazione delle proprie funzioni, può cambiare,

con piccoli ma decisivi fatti, la propria prassi didattica.

Un educatore che voglia formarsi e formare in chiave di ricerca deve,

però, essere disposto a vincere la forza della prassi.

 

                                                              Nella sezione: FARE RICERCA - 3. Dispense

                                                                           La strategia della ricerca a scuola

 

Nella realtà globalizzata e nel mondo informatizzato in continua e rapida evoluzione in cui viviamo, la lezione erogativa, chiusa, appare legata ad altre realtà e ad altri tempi e non funziona: le conoscenze cambiano in continuazione

e siamo sommersi dal diluvio informazionale. Dobbiamo decidere che cosa salvare e mettere nell’“arca”, e intraprendere la strada dell’individuazione dei nuclei fondanti delle discipline e abbandonare quella dei programmi pletorici.

La conoscenza non è immagazzinamento passivo di informazioni,

ma è costruzione, elaborazione attiva delle informazioni attraverso l’impegno

di una pluralità di canali sensoriali, è messa in relazione delle nuove conoscenze con gli schemi mentali già posseduti, è padronanza dei concetti con il supporto degli organizzatori grafici della conoscenza:

è imparare attraverso le discipline e non le discipline.

 

                                                         Nella sezione: FARE INCLUSIONE - 2. Dispense

                                                                               QR n. 25 La didattica inclusiva

Canale You Tube della nostra Sede: