IL COMPAGNO DI CLASSE DISPETTOSO

E L'ARTE DEL NON-COMBATTERE

Strategie di comunicazione per imparare a rendere

inoffensive le prese in giro, quando arrivano.

Cè sempre in classe un compagno dispettoso che, per divertirsi alle tue spalle,

 ti prende in giro con battute fastidiose e scoccianti.

 E tu? Spesso ti senti seccato, offeso, arrabbiato.

 Sai benissimo però che, rispondendo a quelle sciocchezze mostrandoti irritato,

 potrai soltanto moltiplicare le provocazioni.

 Come uscirne?

 Sun Tsu, un generale e filosofo cinese vissuto nel VI secolo a.C., scrisse

 L'arte della guerra, uno dei più importanti trattati di strategia militare di tutti i tempi.

 Nel libro si legge: Sottomettere il nemico senza combattere: questa è l’arte suprema”.

 

Molte arti marziali come lAikido e lo Judo utilizzano tecniche di autodifesa

capaci di bloccare lavversario sfruttando la sua forza aggressiva a proprio vantaggio.

Allo stesso modo esistono tecniche verbali, chiamate strategie di comunicazione,

capaci di rendere inoffensivo qualsiasi "attacco" verbale.

Leggendo queste poche pagine potrai rendertene conto e soprattutto

apprendere facilmente l'Arte del non-combattere.

Il compagno di classe dispettoso.pdf
Documento Adobe Acrobat 607.8 KB